Home / Comunicati stampa / L’AEROPORTO DI L’AQUILA STRATEGICO PER IL TERRITORIO ABRUZZESE

L’AEROPORTO DI L’AQUILA STRATEGICO PER IL TERRITORIO ABRUZZESE

Comunicato stampa n. 05/2013

 

L’AEROPORTO DI L’AQUILA STRATEGICO PER IL TERRITORIO ABRUZZESE.

L’aeroporto di Pescara sembra preoccupato per la prossima apertura dell’Aeroporto dei Parchi “Giuliana Tamburro” al traffico commerciale.

“Abbiamo sempre dichiarato – afferma l’Amministratore della società di gestione dell’aeroporto di L’Aquila, Giuseppe Domizio Musarella – che il nostro è un piccolo scalo che non vuole mettersi in concorrenza con Pescara che ha caratteristiche totalmente diverse dall’aeroporto dei Parchi.

Il nostro sarà aperto in categoria 2B e volerà con vettori fino a 50 posti. A differenza della Saga, riteniamo invece strategico per l’Abruzzo e per L’Aquila sviluppare questo scalo soprattutto per dare respiro all’economia del territorio che è in forte affanno. Auspichiamo anzi un dialogo proficuo con la società che gestisce l’Aeroporto d’Abruzzo”.

L’Aquila ha bisogno di avere il suo aeroporto per colmare le lacune legate al trasporto e dopo il terribile terremoto del 2009 pensiamo che l’Aeroporto dei Parchi possa contribuire a dare nuova linfa alle aziende locali. Per non parlare delle ricadute che avrebbe il territorio da un punto di vista turistico”

Il Presidente della Saga Laureti in un’intervista apparsa sui quotidiani e le TV locali è apparso preoccupato per la prossima apertura ai voli commerciali dello scalo aquilano.

Destano, dunque, perplessità ed un po’ di amarezza le parole del massimo dirigente della società di gestione dell’aeroporto di Pescara soprattutto perché nascono senza conoscere realmente i progetti dell’aeroporto aquilano non avendo mai interloquito con la società di gestione Xpress che gestirà lo scalo per i prossimi 20 anni.

Quasi tutte le Regioni infatti hanno più di un aeroporto e l’aeroporto dei Parchi anticipa le strategie del governo sugli aeroporti minori essendo un aeroporto a gestione totalmente privata.

“Penso che in momenti come questi – continua Musarella – sia importante fare gli interessi di tutta la Regione e non soltanto di un parte del territorio. Noi siamo aperti al dialogo con tutti ribadendo il concetto che L’Aquila non vuole assolutamente mettersi in concorrenza con Pescara anche perché l’area a cui guardiamo noi per lo sviluppo del nostro aeroporto è differente da quella di Pescara”.

Ci auguriamo, dunque che non si pongano ostacoli allo sviluppo dell’aeroporto dei parchi  ma che prevalgano gli interessi dell’intero territorio auspicando che Pescara possa continuare a sviluppare le proprie strategie.

 

L’Aquila, 27/08/2013

Scarica il pdf

About editore

PRIVACY
Scroll To Top